Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Vai alla sezione Orientamento del sito della Regione
Vai alla Home Page HOME RISORSEimmagine non significativaMATERIALIimmagine non significativaAPPROFONDIMENTIimmagine non significativaINIZIATIVEimmagine non significativaCREDITSimmagine non significativa
link alla communityAREA RISERVATA
immagine non significativa   Iniziative   Vai al T.O.P. e Vieni al T.A.P. (2006-2007)
     

Tutorato orientativo nelle transizioni formative (Progetti Vai al T.O.P. e Vieni al T.A.P.)

 


All'interno del progetto RiTMO è stato attivato un intervento finalizzato alla sperimentazione di una funzione di accompagnamento personalizzato rivolta a studenti in assolvimento del diritto/dovere di istruzione che, incontrando particolari difficoltà nella transizione dalla scuola media alla scuola superiore e/o nell'inserimento nel ciclo di studi superiori, prefigurano percorsi formativi a rischio di dispersione. La sperimentazione di questo intervento ha coinvolto i Centri regionali di orientamento di Pordenone (Vai al T.O.P. - Tutorato Orientativo Potenziato) e Gorizia Vieni al T.A.P. (Tutorato Accoglienza Potenziata).

 

Il dispositivo di aggancio del Progetto (partecipare alla costruzione di un audiovisivo sull'ingresso nella scuola superiore) ha permesso di coinvolgere:

a) alcuni alunni della scuola media prima della fine dell'anno scolastico,  accompagnarli nella transizione fra i due cicli di studio e mettere le premesse per costruire una relazione di tutorato personalizzato da attivare durante il primo biennio della scuola superiore;

b) alcuni studenti della scuola superiore che, oltre ad aiutare in prospettiva i nuovi ingressi, fossero aiutati a rivedere la propria esperienza di inserimento (insuccessi, rischi, etc.) nella scuola superiore e a pianificare la prosecuzione del percorso formativo; anche l'aggancio con alcuni ragazzi e ragazze di prima superiore con esperienze problematiche è stato finalizzato alla costruzione di una relazione che potesse aprire ad un sostegno di  tutorato personalizzato durante l'anno scolastico successivo.

Sono state coinvolte direttamente tre scuole medie inferiori e tre istituti superiori.

 

Complessivamente hanno partecipato  31 ragazzi e ragazze e 28 di loro hanno portato a termine il percorso. Sono stati formati tre gruppi di studenti, seguiti da figure di riferimento dedicate e stabili lungo  tutto l'arco del progetto. La frequenza degli incontri, mediamente di tre ore, dentro e fuori le scuole, è stata mediamente (considerato l'intero periodo di realizzazione del percorso, ovvero aprile-settembre) di un incontro ogni due settimane per ogni gruppo. Durante tutto l'arco di svolgimento delle attività gli studenti hanno mantenuto con i tutor anche contatti informali (telefonici, via SMS). Le famiglie non sono state dirtettamente coinvolte, ma sensibilizzate, mediante un'informativa e contatti periodici, circa il percorso dei loro figli.

 

Per approfondire: